lunedì 19 giugno 2017

Davide de Dinant


Una ergo substantia est, quae est Deus, hyle et intellectus

domenica 4 giugno 2017

fratelli pagelli












fratelli pagelli che ci fissate in bell'esposizione 
dal fondo ghiacciato dei cristalli, l'occhio finto
implacabile di merce comunque imperturbabile;
perturba di presso piuttosto quello socchiuso 
del palombo o della razza per l'offerta lancio
imperdibile: quasi un vicino che fa l'occhiolino



giovedì 1 giugno 2017

(forse l'ho gia scritta - lt2017)


Io c'ero,
dapprima dei tuoi sogni

lt2017

Davanti casa




Davanti casa non certo un giardino ma un vero e proprio campo, nostra figura adeguata verace specchio, con l'erba alta metri e forse addirittura nel mezzo i serpi. 

lunedì 29 maggio 2017

La capra di Saba (lt2017)



Poi perchè il dolore è eterno 
ha una voce  
e non varia


pochi versi tratti da una poesia di  Umberto Saba intitolata La capra . E' quel poi che mi rende la poesia così bella e moderna, quell'avverbio che vuole quasi mettere la sordina a quello che viene dopo (perchè il poi è sempre un sinonimo di ..in secondo luogo..) ma è secondario solo in apparenza tale verso, perchè il poeta è un fingitore e vfinge che sia dolore il dolore che davvero  sente.  


lt2017

sabato 27 maggio 2017

Tutte le sante mattine




Tutte le sante mattine rumorosamente mi libero d'aria a lungo, che gonfio molto di gas la notte giacendo, e così spesso e tanto ch'io mi fingo nel riposo estremo sterminato, oltre i lamenti e il pianto, l'alto suono organico soltanto.



lunedì 22 maggio 2017

Ma pensa!


J.M.G. Le Clézio : Le Nomade immobile Poche – 30 avril 2002